Regolamento

Regolamento del Gruppo Giovani  


ART. 1 - Costituzione

Nell'ambito dell'ACER (Associazione Costruttori Edili di Roma e Provincia) è costituito il Gruppo Giovani Imprenditori Edili.


ART. 2 - Scopi

Il Gruppo ha lo scopo di:
1) stimolare nei Giovani Imprenditori lo spirito associativo e la libera iniziativa di cui l'attività imprenditoriale è precipua manifestazione, favorendo la partecipazione alla vita dell'Associazione Territoriale, Regionale e Nazionale dei Giovani Imprenditori;
2) esaminare i problemi specifici interessanti i giovani imprenditori edili, per il migliore inserimento di questi nelle attività industriali ed economiche del Paese;
3) promuovere, all'interno e all'esterno dell'Associazione, tutte le iniziative e ricerche atte ad approfondire la conoscenza dei problemi economici, sociali, politici e tecnici dell'industria delle costruzioni nonchè finalizzate allo sviluppo dei valori associativi e alla qualificazione dell'immagine della categoria;
4) contribuire alla vita dell'Associazione con l'apporto di idee ed azioni;
5) mantenere i contatti con organismi similari nazionali e locali, nonchè con quelli del mondo politico accademico, socio-culturale e scientifico;
6) l'attività del Gruppo deve essere ispirata ai principi della meritocrazia, della rotazione delle cariche e della partecipazione attiva alla vita associativa. Allo scopo si attiverà affinchè nel conferimento delle cariche siano premiati l'impegno, la bontà delle idee e la capacità di proposta.


ART. 3 - Membri ordinari

Del gruppo possono entrare a far parte gli imprenditori di aziende edili iscritte all'ACER, i titolari e gli amministratori con rappresentanza sociale delle imprese iscritte all'Associazione nonchè gli institori e i procuratori delle imprese stesse, purchè muniti di procura generale ad negotia, ovvero i figli di questi inseriti professionalmente nell'impresa. Al Gruppo Giovani Imprenditori dell'ACER possono iscriversi i soggetti suddetti che abbiano un'età compresa tra i 18 e i 35 anni.
L'appartenenza al Gruppo cessa, comunque, automaticamente, al compimento del 40° anno di età. Nel caso in cui l'iscritto al Gruppo abbia l'incarico di Presidente, Vice Presidente, membro del Comitato di Coordinamento o partecipi in un'analoga veste in organismi simili, nazionali o locali, l'appartenenza al Gruppo cessa alla fine del mandato.
L'appartenenza al Gruppo cessa inoltre per dimissioni, espulsione, cessato esercizio di funzione imprenditoriale o per recesso dall'ACER dell'Impresa in cui si operi.
Le domande di iscrizione devono essere rivolte al Comitato di Coordinamento del Gruppo e devono essere corredate di tutti i dati necessari alla valutazione della domanda stessa.


ART. 4 - Organi del Gruppo

Gli organi del gruppo sono:
1) l'Assemblea;
2) il Presidente;
3) i due Vice Presidenti;
4) il Comitato di Coordinamento.


ART. 5 - Assemblea

L'Assemblea è costituita da tutti gli iscritti al Gruppo le cui imprese di appartenenza siano in regola con i contributi associativi ed è presieduta dal Presidente del Gruppo; delibera a maggioranza relativa dei presenti aventi diritto al voto.
L'Assemblea:
- elegge il Presidente;
- elegge il Comitato di Coordinamento;
- delibera in merito alla relazione annuale del Comitato di Coordinamento sull'attività del gruppo;
- delibera sulle eventuali modifiche da apportare al presente Regolamento.
L'Assemblea è convocata dal Presidente con ordine del giorno scritto da inviarsi almeno con 20 giorni di anticipo.
In caso di urgenza il termine è ridotto a 5 giorni.
La prima assemblea di ogni quadriennio di carica è convocata dal Presidente uscente con all'ordine del giorno l'elezione del Presidente e del Comitato di Coordinamento, con le specifiche modalità previste dagli articoli 9 e 10 del presente regolamento.
L'Assemblea si riunisce, in via ordinaria, almeno una volta all'anno, in via straordinaria, quando il Presidente o il Comitato di Coordinamento lo ritengano opportuno, oppure su iniziativa di almeno un quinto degli iscritti aventi diritto al voto che ne facciano richiesta scritta al Presidente, precisando gli argomenti che intendono trattare.
L'Assemblea è validamente costituita quando sia presente almeno il 50% degli aventi diritto al voto in prima convocazione e quale che sia il numero dei presenti in seconda convocazione.
Le due convocazioni possono avvenire nello stesso giorno.
L'Assemblea delibera con la maggioranza semplice dei presenti.
Ogni iscritto al Gruppo ha diritto ad un voto.
Non sono ammesse deleghe.


ART. 6 - Presidente

Il Presidente è eletto direttamente dall'Assemblea del Gruppo Giovani.
Il Presidente :
- illustra e determina annualmente le linee programmatiche del Gruppo;
- rappresenta a tutti gli effetti il Gruppo;
- convoca e presiede l'Assemblea e il Comitato di Coordinamento;
- propone al Comitato di Coordinamento la nomina dei Vice Presidenti, da scegliersi nell'ambito del Comitato di Coordinamento stesso;
- è membro di diritto della Giunta e del Consiglio Direttivo dell'ACER;
- può delegare di volta in volta, nello svolgimento delle sue funzioni, uno dei Vice Presidenti
Il Presidente dura in carica quattro anni e non è rieleggibile per il successivo mandato. In caso di assenza o di impedimento il Presidente è sostituito nelle sue attribuzioni dal Vice Presidente più anziano di età.
In caso di vacanza della carica o di dimissioni del Presidente, decadono automaticamente dalla carica i Vice Presidenti ed il membro del Comitato di Coordinamento più anziano di età subentra nelle funzioni di Presidente per:
- convocare l'Assemblea per l'elezione del nuovo Presidente e del Comitato di Coordinamento;
- svolgere l'ordinaria amministrazione.


ART. 7 - Vice Presidenti

I due Vice Presidenti, eletti direttamente dal Comitato di Coordinamento, affiancano l'opera del Presidente per il conseguimento degli scopi del Gruppo. Essi, nell'ambito del loro mandato istituzionale, seguiranno direttamente, ciascuno per le proprie competenze, le tematiche affrontate dalle Commissioni Referenti dell'ACER. I Vice Presidenti restano in carica per la durata del mandato e sono rieleggibili, per la carica, una sola volta.
I due Vice Presidenti sono membri di diritto del Consiglio Direttivo dell'ACER.


ART. 8 - Comitato di Coordinamento

Il Comitato di Coordinamento, eletto dall'Assemblea, fra i giovani aventi i requisiti di cui all'art. 3 del presente regolamento è composto da un numero di 11 Membri, compresi il Presidente e i Vice Presidenti.
Tutti i componenti il Comitato di Coordinamento devono far parte di imprese iscritte all'ACER in qualità di socio effettivo ed in regola con i versamenti dei contributi associativi.
Il Comitato di Coordinamento:
- elegge i Vice Presidenti su proposta de Presidente;
- svolge ogni azione necessaria al conseguimento degli scopi previsti dall'art. 2, nell'ambito delle direttive tracciate dal Presidente;
- designa i rappresentanti del Gruppo in seno agli organismi che ne prevedono la presenza, scegliendoli tra i Giovani aventi i requisiti di cui all'art. 4, ultimo comma, dello Statuto dell'ACER;
- elegge i Vice Presidenti su proposta del Presidente;
- svolge ogni azione necessaria al conseguimento degli scopi previsti dall'art. 2, nell'ambito delle direttive tracciate dal Presidente;
- designa i rappresentanti del Gruppo in seno agli organismi che ne prevedono la presenza;
- nomina Commissioni per lo studio di particolari problemi;
- esamina le domande di adesione al Gruppo e delibera in ordine alle stesse;
- determina le eventuali cessazioni di appartenenza al Gruppo.
Il Comitato di Coordinamento dura in carica quattro anni ed i suoi membri sono rieleggibili. Il Membro eletto che non presenzia tre riunioni consecutive del Consiglio senza giustificato motivo o che, comunque, nell'arco di un semestre non abbia partecipato a più di metà delle riunioni senza giustificato motivo, viene considerato dimissionario.
Il Comitato di Coordinamento si riunisce di regola almeno una volta al mese. Esso è convocato dal Presidente di sua iniziativa o su richiesta di almeno tre membri del Comitato stesso.
La convocazione dovrà essere fatta con ordine del giorno scritto da inviarsi con almeno cinque giorni di anticipo, salvo casi di emergenza in cui il preavviso sarà ridotto ad un giorno e potrà avvenire anche telefonicamente.
Le riunioni e le relative delibere sono valide quando siano presenti almeno la metà più uno dei suoi componenti.
Le delibere sono prese a maggioranza dei voti, in caso di parità prevale il voto del Presidente.


ART. 9 - Elezione del Presidente, Vice Presidenti e Comitato di Coordinamento

L'elezione del Presidente e degli altri Componenti il Comitato di Coordinamento, è di competenza dell'Assemblea del Gruppo Giovani in sede ordinaria secondo le norme del presente Regolamento, con le seguenti integrazioni.
L'elezione ha luogo in una data stabilita dal Comitato di Coordinamento e comunicata anche via fax con un preavviso di almeno 15 giorni.
L'elezione ha luogo con scrutinio segreto e con il sistema delle "urne", aperte per la durata stabilita nella convocazione su proposta del Comitato stesso.
Per essere eletto, il Presidente deve ottenere almeno il 50% + 1 dei voti validi senza computare in essi le schede bianche o nulle. Qualora tale maggioranza non venisse raggiunta, si procederà al ballottaggio, da tenersi entro i successivi 15 giorni, fra i primi due candidati in ordine di preferenze, ovvero fra i primi classificati ex-aequo o fra il primo ed i secondi classificati ex-aequo.
Per il Comitato di Coordinamento vengono eletti i primi dieci classificati in ordine di preferenza. Nel caso di parità, prevale il candidato più anziano di età.
I Vice Presidenti vengono eletti all'interno del Comitato di Coordinamento su proposta del Presidente eletto.
Per gli aspetti concernenti lo svolgimento delle elezioni si fa riferimento all'art. 10.


ART. 10 - Candidature 

La comunicazione alla Segreteria del Gruppo Giovani Imprenditori delle candidature alla carica di Presidente deve avvenire non oltre i 10 giorni antecedenti la data prevista per lo svolgimento dell'Assemblea, anche per fax o telegramma.
Al momento della comunicazione i candidati devono essere in regola con i requisiti di cui all'art. 3 del presente regolamento e facenti parte di imprese iscritte all'ACER in qualità di socio effettivo ed in regola con i versamenti dei contributi associativi.
Può essere altresì comunicato un sintetico programma elettorale.
Desiderando candidarsi alla carica di membro del Comitato di Coordinamento occorre ugualmente segnalare il proprio nominativo non oltre i 10 giorni antecedenti la data prevista per lo svolgimento dell'Assemblea, ed essere in regola, all'atto della segnalazione, con i requisiti di cui all'art. 3 del presente regolamento e facenti parte di imprese iscritte all'ACER in qualità di socio effettivo ed in regola con i versamenti dei contributi associativi.
Delle candidature, previa verifica della loro ammissibilità, effettuata dagli uffici dell'Associazione, verrà data pubblicità mediante affissione in bacheca nei locali dell'ACER sino alla chiusura delle urne.
Le urne restano aperte il giorno dell'Assemblea nell'orario stabilito nella convocazione. L'Assemblea si chiuder' con la proclamazione dei risultati e l'insediamento degli organi eletti, ovvero con la fissazione di una nuova data (entro 15 giorni) per l'Assemblea di ballottaggio. Per l'elezione verranno consegnate due specifiche schede una per l'elezione del Presidente ed una per il Comitato di Coordinamento, che saranno anonime, ma timbrate e controfirmate dal Segretario del Gruppo.
Per le cariche di Presidente vi è una unica scheda che riporta i nomi dei candidati. E' ammesso un solo segno presso il candidato prescelto, ogni altra indicazione rende nulla la scheda.
Per la carica di membro del Comitato di Coordinamento, nel caso in cui ci sia una sola candidatura alla carica di Presidente sarà possibile esprimere 10 preferenze.
Nel caso di due o più candidati alla carica di Presidente il numero massimo di preferenze da esprimere su ogni scheda sarà di 8.
E' possibile dare meno preferenze di quelle previste, per contro se sono superiori la scheda è nulla. E' ammesso, anzichè compilare le schede in questione, accludervi una lista prestampata, anche con cancellazione e/o sostituzioni, purchè non si superi il numero delle preferenze previste.
Le funzioni di scrutinio sono svolte da scrutatori nominati dall'Assemblea.


ART. 11 - Modifiche del Regolamento

Le modifiche del presente Regolamento vengono deliberate dall'Assemblea a maggioranza dei presenti aventi diritto al voto.
Le proposte di modifica devono essere specificate nell'ordine del giorno dell'Assemblea.
Le modifiche deliberate dovranno essere ratificate dal Consiglio Direttivo dell'ACER.


ART. 12 - Segreteria

Alla Segreteria e Tesoreria del Gruppo provvede l'ACER, in accordo con il Presidente del Gruppo.


ART. 13 - Nomine negli organi dell'ACER e negli organismi esterni

Possono essere designati o nominati negli organi dell'ACER o in quelli delle altre organizzazioni associative ovvero negli Enti o organismi esterni promozionali ed operativi istituiti, promossi o gestiti dall'ACER solamente i Giovani Imprenditori che abbiano i requisiti di cui all'art. 3 del presente regolamento e facenti parte di imprese iscritte all'ACER in qualità di socio effettivo ed in regola con i versamenti dei contributi associativi.


ART. 14 - Rinvio allo Statuto dell'ACER

Per quanto non previsto nel presente Regolamento, si fa riferimento alle norme contenute nello Statuto dell'ACER e nel suo regolamento attuativo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare l’esperienza di navigazione e per inviarti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookie Leggi l'informativa.